HTC considera la possibilità di acquistare un OS di proprietà

Nel panorama smartphone ci sono ormai tantissimi OS, ognuno con le sue qualità e le sue pecche. Alcuni sono esclusivi per un marchio, altri sono multipiattaforma, come Android e Windows Phone.

Tuttavia, ci sono produttori con OS di proprietà o con forti accordi commerciali: Samsung ha Bada, Apple ha iOS, Nokia ha Symbian (ed un accordo molto stretto con Microsoft), e Google ha da poco acquisito Motorola, il che potrebbe significare un canale privilegiato, a svantaggio degli altri produttori Android. HTC utilizza sui propri smartphone Android e Windows Phone, ma nessun OS proprietario. E non ha nessun rapporto di esclusività.

Cher Wang

Cher Wang

A quanto pare a Taiwan vogliono mettere le mani avanti. Cher Wang, co-fondatrice di HTC, ha dichiarato all’Economic Observer cinese che starebbero pensando di acquistare un sistema operativo da poter utilizzare sui propri terminali.

We have given it thought and we have discussed it internally, but we will not do it on impulse

Queste le sue parole, ad indicare che all’interno di HTC si sta discutendo di questa possibilità, ma non agiranno d’impulso, e che è uno scenario ancora lontano e da considerare con attenzione.

Leggendo queste parole, il pensiero va direttamente a WebOS, che, a fronte dell’abbandono da parte di HP, potrebbe essere il candidato ideale per l’acquisizione, in quanto OS già completo e molto funzionale.

HTC verosimilmente non abbandonerà gli OS che ora utilizza, visto il successo di Android e le energie che a Taiwan si stanno spendendo per far crescere Windows Phone con nuovi interessanti terminali.



Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+