Microsoft vede il futuro attraverso Windows 8

Windows 8 è una reimmaginazione di quello che Windows potrebbe essere, secondo le parole di Steven Sinofsky.

“Windows 8 renderà migliore Windows 7. Tutto le cose che hanno fatto di Windows 7 un grande sistema operativo, sono tutte in Windows 8 e miglioreranno ancora. Non un pochino di più, abbiamo rivisto tutto dal principio e, soprattutto, come farlo drasticamente meglio”. Queste le parole di Sinofsky.

Beh, sinceramente, non potevamo aspettarci parole diverse. Eppure queste parole, insieme a qualche minuto speso con Windows 8, convincono dannatamente bene.

Nonostante il mercato dei tablet stia decollando sempre più, la tastiera e il mouse saranno sempre li accanto a noi, fintanto che ci saranno applicazioni desktop che richiederanno una grande precisione, precisione che senza mouse, per adesso, non è possibile ottenere. Effettivamente, Julie Larson-Green, Windows experience leader per Microsoft, non ha tutti i torti.

Ma Sinofsky ritiene che il touch sia uno di quegli strumenti che una volta provati, non vorresti più tornare indietro.

“Le apps sono al centro dell’esperienza per l’utente” dice Larson-Green.”

“Abbiamo iniziato osservando le cose che le persone cercano di fare e che nessun sistema operativo ha risolto per loro fino ad oggi. Pensate a tutti i siti web con tutte quelle icone di social network sul fondo. C’è il bisogno, per uno sviluppatore, di collegare le app insieme tra loro, bisogno su cui nessuno ha mai lavorato e che noi abbiamo coinvolto nel nostro processo. Ci sono moltissime persone che creano i propri archivi per le app, le loro notifiche, i loro messaggi di aggiornamento. Abbiamo pensato che si potesse spingere l’esperienza d’uso avanti.”

Il tablet rilasciato da Microsoft agli sviluppatori alla conferenza Build, era un Samsuung Core i5 slate. Quando Windows 8 sarà rilasciato, potrà essere eseguito su tablets ARM con lo start screen Metro. Questi tablets, e altri futuri Intel e AMD powered, avranno una nuova funzione di risparmio energetico chiamata Connected Standby, dove lo schermo e il processore saranno spenti, ma la connessione wireless rimarrà attiva per ricevere importanti messaggi e risvegliare il PC se si riceve un avviso urgente o una chiamata VoIP.

Ovviamente tutto questo richiede un insieme di nuovo hardware, che avrà uno standby “misurato in giorni, non in ore” secondo Gabe Aul, direttore del Windows program management. E non soltanto si avvierà e spegnerà velocemente. Anche reinstallare Windows, se qualcosa andasse storto, sarà molto più facile, con nuove opzioni di refresh e reset.

“Le persone si sono abituate a telefoni dove puoi tenere premuti dei pulsanti per fare un reset,” dice “Dovevamo farlo altrettanto semplice.”

Oggi, Windows 8 e Windows Phone sono piattaforme molto diverse che condividono poche cose, l’interfaccia Metro è ovviamente una di queste.

“Il telefono e le apps stile Metro su Windows 8 è una condivisione di concetti,” concorda Sinosfky “Ma ci sono anche alcuni sistemi che sono uguali”.

“Abbiamo percorso una sequenza di passi ben precisa nel condividere codice tra Windows e lo smartphone. Windows Phone 7, sotto il “cofano”, monta il motore grafico di Windows, chiamato DirectX. La possibilità di utilizzare Internet Explorer proviene da aver condiviso tutto il codice. Così oggi, ogni modifica effettuata dal team Internet Explorer è una modifica disponibile per la prossima release di Windows Phone.”

Per gli sviluppatori, le applicazioni Metro per Windows 8 non sono uguali a quelle per Windows Phone, ma non sono nemmeno completamente differenti. Questo forse potrebbe significare che Windows 9 e Windows Phone 8 potrebbero essere la stessa cosa e, nonostante Microsoft non riveli nulla a lungo termine, Sinofsky osserva che c’è di più oltre ai dispositivi stessi, c’è la questione di come questi vengano utilizzati.

“Il problema che permane è che le dimensioni dello schermo sono drasticamente differenti e questo condiziona non soltanto il layout, ma le scelte che fai nell’interfaccia utente. Lo schermo più piccolo di 4 pollici e quello più grande di 9” sono design molto differenti, non soltanto tecnologie.”

Windows 8 deve andare dal più piccolo dei tablet alla più potente workstation. Per Sinofsky, i dispositivi sono diversi ma Metro è quel che li tiene uniti.

“Una app Metro potrà essere eseguita su ogni tipo di hardware”. Un sogno? No, solo una grandissima opportunità. Non ci resta che aspettare e vedere se il futuro di Windows sarà veramente così roseo come appare.

Scopri le offerte

14 Commenti

  1. Dante
  2. Francesco
  3. Franco
    • Lombo
      • Franco
        • Matteo Marcianò
        • Lombo
      • Matteo Marcianò
        • Lombo
  4. Franco
    • Matteo Marcianò
  5. Franco
    • Matteo Marcianò

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+