SkyDrive si aggiorna, aggiunge diverse nuove funzionalità e presto cambierà nome

SkyDrive, il cloud di Microsoft, si aggiorna e implementa nuove e interessanti funzionalità. Adesso è possibile visualizzare le immagini caricate con un elevato valore di DPI, quando supportato dal browser in uso, ed è stato introdotto il supporto per la visualizzazione di Gif animate. Un’altra interessante novità riguarda la possibilità di ruotare un’immagine direttamente dal browser, modificandola direttamente dall’interno di SkyDrive.com senza ricorrere ad un qualsiasi editor fotografico.

Inoltre sono state aggiunte delle funzionalità per la gestione, la visualizzazione e la condivisione delle immagini: dopo aver introdotto la possibilità di visualizzare tutti gli scatti presenti nel nostro SkyDrive, ora è possibile visualizzarle filtrando le cartelle di destinazione. Anche la condivisione di immagini è stata migliorata e resa più funzionale: mentre in passato potevano essere condivisi singoli file o intere cartelle, ora è possibile selezionare i contenuti presenti nelle diverse directory, con un notevole risparmio di lavoro e di tempo, soprattutto per chi ama condividere molti contenuti.

SkyDrive

SkyDrive

Anche la possibilità di modificare documenti condivisi tramite link, permessa ai destinatari, si amplia estendendo la funzione quando si condivide un file di SkyDrive tramite email, senza dover accedere a SkyDrive. L’ultima novità riguarda la possibilità di modificare file di testo: SkyDrive ora ha il supporto nativo per la visualizzazione e la modifica di diversi tipi di file di testo, tra cui JavaScript, CSS, HTML, e molti file di codice. Include il supporto per l’evidenziazione della sintassi, ricerca e completamento di parole. È anche possibile condividere i file con i vostri amici, con la possibilità di modificarli.

Accanto alla gestione “tecnica” della nuvola di Microsoft, una notizia di carattere “legale” trapela dal Regno Unito: alcuni mesi fa la piattaforma satellitare Sky TV aveva intentato causa contro Microsoft, a causa del nome dato al servizio di cloud, SkyDrive per l’appunto, che generava confusione tra gli utenti. Nella fattispecie Sky TV lamentava un enorme numero di chiamate al loro servizio clienti di utenti che si imbattevano, su PC o smartphone, proprio sulla piattaforma SkyDrive di Microsoft, confondendola con un servizio Sky Tv e chiedendo delucidazioni in merito agli operatori.

Il sito web The Verge, oggi, pubblica la notizia secondo cui Microsoft non impugnerà la sentenza di primo grado emessa dal tribunale britannico a proprio sfavore, risolvendo con un accordo stragiudiziale la diatriba: l’accordo prevede che Microsoft potrà continuare ad utilizzare il marchio SkyDrive “per un lasso di tempo ragionevole, tale da consentire una transizione ordinata verso un nuovo marchio”.

Scopri le offerte

51 Commenti

  1. Dexter01
  2. CapoFantasma97
    • tonio00
      • CapoFantasma97
  3. Gionata mummia 800
  4. Matteo
  5. GIANCARLO 1972
    • CapoFantasma97
  6. Christian
    • TheMortazz
  7. davide
    • Max Severest
  8. giuseppe
    • TheMortazz
  9. simone
    • TheMortazz
  10. Ruggio620
    • TheMortazz
  11. TheMortazz
    • lumiap
  12. Davide620
    • TheMortazz
  13. baio_89_lumia_920
    • Alex
  14. Francesco
  15. RoverMix
    • lumiap
      • Decode
  16. stefano
    • CapoFantasma97
  17. Joy78
  18. stefano
  19. latanadelsuono
  20. Irios
  21. feffe73
    • lumiap
    • xLooph
    • Joy78
    • Dommi A
      • feffe73
        • Dommi A
          • feffe73
  22. feffe73
    • CapoFantasma97
  23. Davide22
    • CapoFantasma97
    • feffe73
  24. stefano
  25. Giulio 9826
  26. baio_89_lumia_920
  27. o.t

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+