Smartwatch e visori futuristici, quale sarà la Next Big Thing che conquisterà il mercato?

Next Big Thing

Next Big Thing

C’è grande fermento tra i produttori di dispositivi elettronici impegnati a portare sul mercato la cosiddetta “Next Big Thing”, ossia il device innovativo e rivoluzionario da produrre e vendere in milioni se non miliardi di esemplari conquistando così il cuore dei consumatori.

Attualmente, le risorse e gli investimenti dei grandi colossi dell’Information Technology (ma anche di piccole aziende e startup) si stanno concentrando principalmente su due tipologie di dispositivi: gli orologi e i visori. Per i primi il mercato è già avviato e anche piuttosto affollato di brand mentre per i visori, che si rivolgono ad un pubblico più ristretto e ben definito, siamo ancora agli albori sebbene ci siano già diverse aziende in prima linea all’interno di questo nuovo segmento di mercato. Volendo essere precisi e non discriminatori ci sarebbe anche una terza tipologia, quella degli smartglass, ma visto il flop dei Google Glass (il cui progetto sembra essere sempre più alla deriva) per il momento la accantoniamo in attesa di nuovi sviluppi.

Per quanto riguarda gli orologi elettronici, comunemente definiti smartwatch, al momento le soluzioni proposte da Samsung sono quelle più gradite dai consumatori, grazie a form factor innovativi resi possibili dall’utilizzo di display curvi e alle vari modi di interazione con i diffusissimi smartphone Samsung. Questo fino ad oggi, 9 marzo, perché come saprete Apple, a distanza di diversi mesi dall’annuncio, in serata presenterà ufficialmente e darà inizio alle vendite dell’Apple Watch, un orologio intelligente caratterizzato da una rotellina che, probabilmente, limiterà il numero di swipe e tocchi sul display per gestire funzioni e applicazioni con più praticità.

Com’è noto Microsoft è entrata all’interno del mercato degli indossabili a fine 2014 con il Band (clicca qui per la nostra video recensione), un dispositivo che unisce le funzionalità e le caratteristiche di uno smartwatch con quelle di un braccialetto per il fitness. Secondo il nostro modesto parare è un dispositivo estremamente potente e versatile, tanto da essere unico nel suo genere, ma piuttosto scadente per quanto riguarda il design e la “vestibilità” e forse per questo non riuscirà ad ottenere un gran numero di vendite a livello globale quando ciò accadrà (attualmente è in vendita solo in USA). Si spera dunque che Microsoft ne riveda il form-factor se vuole davvero competere con la concorrenza, altrimenti rimarrà un device di nicchia come Windows Phone.

Microsoft Band

Microsoft Band

Decisamente più rivoluzionario e interessante è invece il progetto HoloLens di Micrsofot che ha come fulcro l’innovativo visore che permette all’utente di creare e interagire con gli ologrammi. Pur sacrificando design e dimensioni, l’azienda di Redmond sembra aver fatto un salto qualitativo non indifferente rispetto agli altri produttori di dispositivi simili. Non saranno gli ologrammi a cui i film di fantascienza ci hanno abituati, dove l’immagine viene proiettata da un unico dispositivo e tutte le persone che la vedono possono interagirci senza indossare alcunché ma è pur sempre un inizio, anzi un ottimo inizio! Gli HoloLens di Microsoft potrebbero davvero rappresentare la “disruption” nel mondo dell’intrattenimento, e quindi diventare il supporto video per eccellenza a discapito degli attuali schermi e TV che si collegano alle console per il gaming. Tutto dipenderà dal prezzo di vendita e da come si evolverà il progetto.

HoloLens

HoloLens

Interazione a parte, il fine comune di ogni azienda produttrice di questi nuovi gadget, oltre al profitto che è il primo di tutti, è la ricerca di soluzioni all’avanguardia in grado di migliorare la nostra vita. Noi di Windowsteca non sappiamo se questo fine sia positivo, di certo possiamo dire che questi dispositivi aumenteranno la nostra “dipendenza tecnologica” e il nostro bisogno di essere sempre connessi e sincronizzati, e questo non è sempre buona cosa.

Voi cosa pensate a riguardo? Quale sarà la Next Big Thing che conquisterà il mercato? Dite la vostra nei commenti.

(Articolo redatto in collaborazione con oissela)

Scopri le offerte

61 Commenti

  1. Gatsu
  2. ☏ raffaele
    • ☏ raffaele
  3. ☏ Giacomo
    • ☏ paolo925
      • ☏ Ernest~
        • ☏ TheMortazz
        • ☏ fabio
          • ☏ fabio
      • ☏ Giacomo
    • ☏ Gianni
  4. ☏ Checco
  5. ☏ Antonio
  6. ☏ dan
  7. ☏ steve1520
  8. ☏ Edge 920
  9. ☏ masa
  10. ☏ sugar
  11. ☏ enzo
    • ☏ sugar
  12. ☏ OrG920
  13. ☏ marco
    • ☏ sugar
  14. ☏ Dizzy
    • ☏ sugar
      • ☏ sugar
    • ☏ Dizzy
  15. ☏ vilmer
    • ☏ Damiano920
    • ☏ Dizzy
      • ☏ Dizzy
  16. ☏ Rocketman N.L 620 NoBrand
    • ☏ Damiano920
      • ☏ Rocketman N.L 620 NoBrand
        • ☏ Damiano920
          • ☏ Rocketman N.L 620 NoBrand
          • ☏ Damiano920
          • ☏ Dizzy
          • ☏ Damiano920
          • ☏ Gianni
  17. ☏ bonsai
    • ☏ sugar
    • ☏ Dizzy
      • ☏ sugar
        • ☏ sugar
          • ☏ Damiano920
        • ☏ Daniele
          • ☏ Damiano920
    • ☏ Michele830
    • ☏ DavidLumia930
    • ☏ Massimiliano
  18. ☏ sugar
  19. ☏ peppinielloxxx
    • ☏ Damiano920
    • ☏ Mike 930
      • ☏ Damiano920
  20. ☏ marco
    • ☏ Schaduw_735
      • ☏ Dizzy
        • ☏ Damiano920
  21. ☏ Gianni

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+