Lo stile Surface fa tendenza e ispira la generazione dei nuovi PC

Surface Pro 4

Surface Pro 4

In una recente intervista a The Verge Satya Nadella aveva spiegato come Microsoft intende muovere le sue pedine in campo hardware specificando che l’obbiettivo è aprire la strada a nuove categorie di prodotti che gli OEM possano sviluppare per veicolare Windows 10 nella maggiore scalabilità di dispositivi possibile. Aggiungiamo che se Microsoft stringe accordi con, Dell, Hp e Acer parliamo di un tavolo dove sono seduti i principali attori di un mercato, quello dei PC, costantemente in calo. Sarà per tutto questo che una strategia comune è probabilmente la miglior scelta per uscire dallo stallo.

Ecco perchè Surface punta a diventare il capostipite di un settore che nel trimestre in corso si preannuncia caldissimo. Quello dei convertibili 2-in-1 è infatti un ambito dove Microsoft è riuscita a fornire le linee guida per una prossima generazione di prodotti del tutto in linea con le caratteristiche fondamentali del tablet di Redmond. Se poi pensiamo che anche Apple e Google hanno colto il trend dobbiamo dare credito alla profezia che nel lontano 2001 fece Bill Gates alla CNN in occasione del lancio del primo vero tablet dotato di Windows (clicca qui per guardarlo): “nel giro di 5 anni sarà il formato di PC più venduto in America” .

Sebbene i fatti diedero ragione ad Apple, abile a interpretare il concetto di tablet, più che il concetto di PC, a distanza di anni la diffusione dei convertibili ci dice come davvero sia cambiato il concetto di computer in “soli” 15 anni. La tastiera di fatto non ha trovato sostituti in touchscreen, proiettori o tecnologie futuribili allora ed insieme a pennino, touchscreen è andata a rispondere al meglio alle esigenze degli utenti moderni sempre più in mobilità ed alla ricerca della massima sfruttabilità del dispositivo: lavoro, divertimento, intrattenimento, multimedialità.

Ecco la Surface generation. C’è iPad Pro presentato a settembre e dotato di tastiera, pencil e display da 12”, Lenovo Miix 700, certamente la copia più fedele, oppure HP Spectre x2 che riprende il kickstand integrato. Con il recente Google Pixel C, Big G punta a catturare l’utenza business mentre Dell XPS 12 rappresenta l’ultimo gioiello della compagnia americana, tra le prime ad interpretare al meglio il concetto di 2-in-1, segmento non certo inventato da Microsoft, ma dove Redmond ha assunto al momento il ruolo di guida.

Che ne pensate? Il convertibile potrebbe fare per voi? Ditecelo nei commenti. A seguire una carrellata di immagini di PC convertibili con design simile a quello di Surface.

Dell XPS 12

Dell XPS 12

Google Pixel C

Google Pixel C

iPad Pro

iPad Pro

HP Spectre X2

HP Spectre X2

Lenovo Miix 700

Lenovo Miix 700

Scopri le offerte

49 Commenti

  1. ☏ miki
    • ☏ Fabio
  2. ☏ Raf
  3. ☏ Bonsai
    • ☏ Diego735
      • ☏ DamianoAurelio
        • ☏ Bonsai
      • ☏ diego640
        • ☏ diego640
        • ☏ Nandolumia925
  4. ☏ rorschach
    • ☏ diego640
      • ☏ rorschach
  5. ☏ alex
  6. ☏ cri
  7. ☏ Domenico
    • ☏ Nicklumia630
    • ☏ diego640
  8. ☏ Antonio
    • ☏ nicola625
    • ☏ elia_99
  9. ☏ diego640
    • Luca
      • ☏ diego640
      • ☏ raffaele
        • ☏ Zenon
        • Luca
      • ☏ Schaduw_735
    • ☏ Schaduw_735
  10. ☏ giannig
  11. ☏ stefanod75
  12. Luca
    • ☏ Panda635
    • ☏ Schaduw_735
  13. ☏ rorschach
  14. ☏ JC 1520
    • ☏ Zenon
  15. ☏ Samuele
  16. ☏ elia_99
  17. ☏ Paolo 925
  18. ☏ marcoesse L.930
  19. ☏ tcoin05
    • ☏ marcoesse L.930
    • ☏ Paolo 925
  20. ☏ Anto925
  21. ☏ lucky77
  22. ☏ Fabio920
  23. ☏ Raf
    • ☏ Schaduw_735

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+