Phil Spencer: nel futuro di Xbox anche la possibilità di effettuare upgrade dell’hardware

Xbox One

Xbox One

Uno dei vantaggi dei PC rispetto alle console di videogiochi è rappresentato, com’è noto, dal fatto che possono essere aggiornati a livello hardware, in modo da poter “stare al passo” con le ultime migliorie del settore grafico e dunque con gli ultimi giochi. Le console, invece, sono “dispositivi generazionali”, il che significa che il loro hardware diventa obsoleto nell’arco di 7-10 anni, senza dare la possibilità agli utenti di migliorarlo o sostituirlo.

Lo scorso 25 febbraio, durante l’evento dedicato alla piattaforma Xbox tenutosi a San Francisco, Phil Spencer avrebbe fatto intendere che in futuro la Xbox potrebbe anche proporre delle opzioni per l’upgrade hardware ma senza compromettere l’esperienza di gioco fra i vari utenti.

Questo perché uno dei maggiori problemi del gaming su PC è rappresentato dal fatto che, in linea generale, è possibile eseguire qualsiasi gioco su qualunque tipo di hardware: su hardware low-end le prestazioni del gioco sono piuttosto basse, mentre su hardware high-end le prestazioni sono elevate. Pertanto, se da un lato la possibilità di aggiornare l’hardware costituisce un vantaggio per i PC, dall’altro è da sottolineare la mancanza di un vero e proprio benchmark su cui gli sviluppatori possono focalizzarsi, in quanto ciascun gioco richiede ogni volta delle specifiche diverse.

L’obiettivo di Microsoft, invece, sarebbe quello di fornire agli sviluppatori un set di requisiti minimi, in modo da creare un approccio di sviluppo non più top-bottom bensì bottom-up. E in base a tale approccio, i giochi verrebbero realizzati per soddisfare per prima cosa i requisiti minimi, e poi gli sviluppatori avrebbero la facoltà di ottimizzare i loro giochi per hardware high-end.

La conseguenza di ciò sarebbe che tutti i giochi, rilasciati per la generazione attuale di console, continuerebbero ad essere supportati dalle console di future generazione e i videogiocatori, che preferiscono godersi i giochi a framerate elevati o a risoluzioni elevate, potrebbero aggiornare l’hardware della loro console durante il ciclo di vita della stessa.

Come è facile notare, questo metodo potrebbe rappresentare un successo enorme per Microsoft ma anche la fine del lancio di nuove console Xbox.

Nel frattempo, come riportato in questo articolo del blog ufficiale di Windows e come potete vedere nel video a fine articolo, Microsoft ha annunciato l’arrivo su Xbox One e Windows 10 dei seguenti franchise.

  • Gears of War: Ultimate Edition for Windows 10 (già disponibile, vedi qui)
  • Forza Motorsport 6: Apex (in arrivo a primavera su Windows 10, con download gratis)
  • Quantum Break (arriverà a primavera e chi effettuerà il preordine su Xbox One potrà scaricare la versione per Windows 10 gratis)
  • Killer Instinct: Season 3 (disponibile dal 29 marzo su Xbox One e Windows 10)
  • Ori and the Blind Forest: Definitive Edition (disponibile dal 11 marzo su Xbox One e Windows 10)

E voi, cosa ne pensate? Siete favorevoli alla possibilità di aggiornare la vostra Xbox o preferite il “cambio generazionale”? Fatecelo sapere nei commenti.

Via:


24 Commenti

  1. ☏ max
    • ☏ Damiano Aurelio
  2. ☏ mattia
    • ☏ Damiano Aurelio
  3. ☏ HumanFire
  4. ☏ Anassimandro034
  5. ☏ Kestrakel
    • ☏ Antonio
    • ☏ Antonio
    • ☏ ciro
    • ☏ minzi
      • ☏ Antonio
        • ☏ minzi
  6. ☏ Kestrakel
    • ☏ Antonio
    • ☏ Damiano Aurelio
  7. ☏ Mr carogna
  8. ☏ Kestrakel
  9. ☏ emiliano
  10. ☏ emiliano
  11. ☏ Fabio Guadagno
    • ☏ minzi
    • ☏ ciro

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta tutti gli articoli dallaWindowsteca App per Android
+