Microsoft aggiunge interessanti novità in Groove Musica e OneDrive

Nelle scorse ore Microsoft ha apportato alcune modifiche e migliorie in Groove Musica e OneDrive. Nell’applicazione per la riproduzione di musica ha reso visibili le funzioni “Esplora” e “Radio” anche agli utenti che non dispongono di un abbonamento a Groove Music Pass mentre in OneDrive ha implementato una serie di funzioni che migliorano sensibilmente la ricerca e l’organizzazione delle foto.

Le due funzioni Esplora e Radio di Groove Musica sono state aggiunte semplicemente per promuovere il Groove Music Pass. Infatti, chi non è iscritto al servizio musicale a pagamento ora sarà più invogliato a sottoscriverlo visto che con l’aggiunta di queste due sezioni avrà la possibilità di dare uno sguardo e provare gratis per 30 giorni l’ascolto dei mix delle Radio senza interruzioni pubblicitarie e la riproduzione in streaming di milioni di brani musicali.

Per poter accedere a Esplora e Radio non è necessario aggiornare Groove Musica, basta disporre dell’ultima versione disponibile. L’implementazione è infatti automatica o, come si suol dire tecnicamente, “server side”: una volta avviata l’applicazione, le due nuove voci appariranno nella barra laterale senza alcun tipo di azione da parte dell’utente. E chi non fosse interessato? Nessun problema, dalle Impostazioni potrà nasconderle utilizzando l’apposita opzione.

Per quanto riguarda le implementazioni di OneDrive, Microsoft comunica di aver ottimizzato la sezione Foto per offrire a noi utenti una migliore esperienza di visualizzazione, ricerca e organizzazione delle foto caricate nello spazio su cloud a noi dedicato. Oltre agli album che vengono generati automaticamente in base a determinati criteri (data di scatto, luogo, ecc..), è stata ottimizzata la ricerca per rendere più facile l’individuazione delle foto in base, ad esempio, alla località o la data in cui sono state scattate ma anche ad un determinato tag assegnato alle foto.

Ricerca foto su OneDrive

Ricerca foto su OneDrive

E’ stata inoltre implementata la nuova vista “Foto” per le cartelle di foto (che include un’immagine di copertina) mentre nell’applicazione OneDrive per i dispositivi Windows 10 è stata aggiunta la possibilità di accedere anche agli album generati automaticamente dal sistema e di caricare gli album locali sul proprio spazio su cloud in modo da renderli disponibili e visibili da tutti i propri dispositivi.

Infine, per gli utenti Android e iOS è stata aggiunta la funzione Poké detector che permetterà di salvare automaticamente sul proprio spazio su OneDrive gli screenshot catturati attraverso il gioco Pokémon Go (solo se sul dispositivo è stata installata l’app OneDrvie ed è stata attivata la funzione per l’upload automatico).

Poké detector

Poké detector

Tutti gli screenshot catturati e salvati su OneDrive saranno contrassegnati dal nome del Pokémon visualizzato in modo da poterli ricercare facilmente con la suddetta rinnovata funzione di ricerca delle immagini.

Che ne pensate di queste novità? A voi la parola nei commenti.

Via:


29 Commenti

  1. ☏ Simone
  2. ☏ mega bass
  3. ☏ Stefano 950xl
    • ☏ OrsoBruno
      • ☏ lumia930
      • ☏ angelojoker640
        • ☏ OrsoBruno
          • ☏ Luigi.950.By.Canada
      • ☏ Claudio Lumia 930
  4. ☏ Fabrizio
    • ☏ andrew950
  5. ☏ gio
    • ☏ ernieball~MM~
  6. ☏ Anto925
    • ☏ gio
      • ☏ OrsoBruno
      • ☏ arnokia
    • ☏ Damiano Aurelio
      • ☏ Anto925
        • ☏ Damiano Aurelio
        • ☏ XL_FAN
    • ☏ ILCONDOTTIERO
  7. ☏ Vito
    • ☏ Ash2010
      • ☏ Vito
  8. ☏ lucamaga
    • ☏ gio
      • ☏ OrsoBruno
  9. ☏ lucamaga

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta tutti gli articoli dallaWindowsteca App per Android
+