Microsoft e altre 33 aziende globali (tra cui Nokia) insieme per difendere la cybersecurity

Cybersecurity Tech Accord

Cybersecurity Tech Accord

Ieri, 17 aprile, Microsoft e altre 33 aziende operanti nel settore IT hanno firmato un accordo per contrastare, insieme, le minacce e gli attacchi informatici provenienti da organizzazioni criminali e dai cosiddetti “Stati canaglia”.

Con questo accordo, denominato Cybersecurity Tech Accord, le aziende firmatarie si sono impegnate a proteggere da qualsiasi attacco informatico tutti i propri utenti e a fornire loro prodotti e servizi che privilegiano la sicurezza, la privacy, l’integrità e l’affidabilità.

L’elenco delle aziende che hanno deciso di aderire a questa importante iniziativa, come potete leggere nell’immagine di aperutra, include anche Nokia, Facebook, HP e ARM. Grandi assenti sono invece i colossi tecnologici cinesi, ma anche Google, Intel e Apple. Sarà stata una loro scelta o non erano graditi? Chissà.

Di seguito i quattro principi sui cui è basata l’alleanza:

  • I membri si impegnano a proteggere tutti gli utenti e i clienti ovunque si trovino – siano essi individui, organizzazioni o Governi – e indipendentemente dalle loro competenze tecniche, dalla cultura, dalla posizione geografica o dalle ragioni degli attaccanti (criminali o geopolitiche);
  • Cittadini e organizzazioni innocenti verranno protetti dagli attacchi informatici indipendentemente dalla loro provenienza: le aziende si impegnano a non supportare i governi nel lancio di cyber attacchi contro innocenti;
  • I firmatari intendono consentire a utenti, clienti e sviluppatori di rafforzare la propria protezione rispetto alle minacce informatiche. Questo obiettivo sarà raggiunto offrendo maggiori informazioni e migliori strumenti per comprendere le minacce attuali e future e sviluppare difese adeguate. La società civile, i Governi e le organizzazioni internazionali verranno supportati al fine di migliorare la sicurezza del mondo digitale e sviluppare sistemi di cybersecurity nelle economie avanzate ed emergenti;
  • Il gruppo è disponibile a collaborare con altri enti e gruppi che condividono le stesse intenzioni per rafforzare la cybersicurezza globale.

Brad Smith, presidente di Microsoft, ha dichiarato: “La protezione del mondo digitale è nell’interesse di tutti. Le aziende che fanno parte del Cybersecurity Tech Accord promettono di tutelare e migliorare i vantaggi offerti dalla tecnologia. Ci impegniamo ad agire in modo responsabile, a proteggere utenti e clienti, consentendo loro di sviluppare difese adeguate, e a creare un ambiente digitale più sicuro”.

Per maggiori dettagli e informazioni recatevi a questo indirizzo web.

Scopri le offerte

15 Commenti

  1. ☏ Frenco
    • Alessio (oissela)
  2. ☏ Luisa Lumia 640xl
    • ☏ Vito
  3. ☏ Vito
    • Alessio (oissela)
      • ☏ Vito
      • ☏ Vito
        • Alessio (oissela)
          • ☏ Vito
          • Alessio (oissela)
          • ☏ Vito
          • Alessio (oissela)
          • ☏ Marco ex Ms 650, Huawei P10
          • ☏ Vito

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+