Aspettando Mango: Internet Explorer 9

Amin Lakhani, Program Manager per Windows Phone, in un post su Windows Team Blog ha spiegato il perchè delle modifiche all’interfaccia di IE9 mobile. Anche se il termine mobile non è ormai più tanto corretto parlando di IE9, dal momento che tra la versione desktop e quella per Windows Phone cambia solo l’interfaccia, mentre il motore di rendering Trident rimane lo stesso. Nel vero senso della parola, Microsoft infatti parla di code-sharing, ovvero condivisione di codice, e assicurano che la condivisione in questo caso è stata totale. Possiamo quindi aspettarci siti web coerenti tra esperienza desktop e mobile? Si!

Per prima cosa, Lakhani, ha spiegato che la barra degli indirizzi è stata spostata dall’alto verso il basso, per espandere ancora di più l’area disponibile al rendering della pagina web e creare un “browser più veloce e minimalista che rimuovesse le distrazioni visive inutili”.

Inutili? Ebbene si, così sono stati definiti i bottoni di “schede”, “preferiti” e “aggiungi preferiti”.

Secondo Amin Lakhani:

“…abbiamo analizzato i dati anonimi di utilizzo che alcuni possessori di Windows Phone ci hanno volontariamente inviato. Non sorprendentemente, abbiamo scoperto che le persone passano la maggior parte del tempo guardando e interagendo con i siti che visitano (confermando le nostre convinzioni che mettere i siti in risalto fosse il giusto obiettivo di design). La barra degli indirizzi, raddoppiata (in dimensioni) come una casella di ricerca, è stata la funzionalità più frequentemente utilizzata.

Una grande sorpresa è stata che i preferiti e le schede sono state le meno utilizzate, pur essendo in primo piano sullo schermo.

Dopo aver stabilito un obiettivo, analizzato dati da utenti reali, e osservato le persone tenere in mano i loro telefoni, ci siamo trovati ad un bivio. Il design involve sempre dei compromessi. Siccome il nostro obiettivo primario in Mango è stato mettere in risalto i siti web, abbiamo deciso di muovere la barra degli indirizzi in basso, e trasformare i preferiti e le schede nella barra in voci di menu.

Questo non è tutto. Abbiamo anche sentito che i possessori di Windows Phone 7 hanno trovato il bottone di refresh/stop troppo difficile da premere, così lo abbiamo allargato e spostato fuori dalla barra degli indirizzi. Abbiamo anche deciso di nascondere le informazioni sullo stato del telefono, come l’ora, il segnale della batteria e del segnale, per far sentire il browser meno “inscatolato” e per offrire ancora più spazio per i contenuti web.”

Qui sotto trovate un grafico riassuntivo a supporto delle parole di Lakhani.

Onestamente, sono stato uno tra i primi a lamentarsi di questa decisione, in quanto appartengo a quel misero 1% che utilizza le schede e i preferiti assiduamente, ma, passato il “trauma” iniziale, devo ammettere che adesso mi trovo d’accordo con tale decisione. Per quanto utilizzassi le schede e i preferiti, un tocco in più per accedervi non è poi tutta questa differenza, considerati i vantaggi ottenuti in termini di spazio ed estetica. Effettivamente si passa più tempo a guardare una pagina web piuttosto che fare zapping tra una pagina e l’altra, il contrario non avrebbe senso.

Se qualcuno “soffre” a sentir parlare bene di un browser di casa Microsoft, ecco una critica che farà la felicità di molti: la funziona “cerca nella pagina” è stata rimossa per qualche motivo, ma a quanto pare verrà reintrodotto in versioni successive.

Mi sono permesso di sottolineare in grassetto una parte del discorso di Lakhani a scanso di inutili equivoci. I preferiti e le schede sono ancora perfettamente funzionanti in IE9, semplicemente non sono più in piena vista, sono invece disponibili come voce di menu nell’app stessa.

E voi cosa ne pensate?  Se non siete d’accordo con le decisioni prese, fatevi avanti e postate le vostre proteste su Windows Team Blog (attenzione, è in lingua inglese).

Scopri le offerte

6 Commenti

  1. Lombo
    • Matteo Marcianò
      • Lombo
  2. marco
    • Matteo Marcianò
    • Fred

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+