Surface Tablet, alcune nostre considerazioni sui motivi del rinvio della vendita in Italia

Surface Tablet

Surface Tablet

Da una conversazione che abbiamo avuto con un responsabile dell’Ufficio Stampa di Microsoft Italia, abbiamo ricevuto la conferma ufficiale che il Surface Tablet non sarà disponibile nel nostro paese dal day 1 (il 26 ottobre) come invece lo sarà per gli 8 Paesi di cui vi abbiamo parlato in questo articolo. Fin qui nulla di nuovo dunque, ma ciò che ci ha lasciato perplessi è il fatto che non ci è stata fornita alcuna data, nemmeno indicativa, di quando anche noi italiani potremo acquistarlo, e nemmeno un indicazione del prezzo.

I motivi di questo rinvio, perché di questo si tratta, potrebbero essere diversi e uno, a nostro parere, potrebbe riguardare il timore da parte di Microsoft di compiere passi falsi all’interno di un mercato in cui la concorrenza è forte e ormai consolidata per essere partita prima. Ma attenzione! E’ in vantaggio solo per questo motivo e non perché offre un prodotto qualitativamente migliore (il Surface è nettamente superiore a ciò che iPad e i tablet Android offrono, soprattutto a livello di interfaccia utente).

Un altra ipotesi potrebbe essere più una consolazione: come per il primo iPhone, che ebbe un anno di esclusiva nel mercato statunitense, Microsoft potrebbe aver deciso di agire più o meno nello stesso modo, selezionando i mercati in cui pensa si possano ottenere i migliori risultati di vendita. Difficile immaginare che possa essere una questione logistica, anche se potrebbe tranquillamente esserlo, visto che il Surface Tablet è il primo dispositivo di Microsoft pronto per la grande massa.

Proseguiamo fornendo una motivazione un po’ astrusa ma non troppo: il mercato italiano vale milioni di Euro e Microsoft potrebbe avere avuto in qualche modo un divieto da parte dei propri partner per poter avere almeno inizialmente una sorta di vantaggio.

C’è inoltre un fattore estremamente importante che riguarda più in generale Microsoft e il successo di Windows: non tutti hanno fatto notare che al momento si conoscono solo i dettagli tecnici della versione RT che, sappiatelo, non avrà da subito un ampia disponibilità di applicazioni a causa della sua architettura ARM finora sconosciuta alla piattaforma Windows. Tuttavia è bene precisare che in Microsoft non hanno di certo dimenticato questo fattore: Windows 8 disporrà infatti di un proprio Store da cui scaricare e acquistare applicazioni compatibili, senza contare che nella dotazione software predefinita è prevista la versione preview di Microsoft Office Home e Student 2013 RT aggiornabile alla versione finale tramite Windows Update, SkyDrive, Internet Explorer 10, Bing e Xbox Music.

Voi che ne pensate?



10 Commenti

  1. Andrea
    • Antiasi
      • venetasoft
        • Andrea
          • antonio
  2. Luca
    • Antiasi
  3. Riccardo
  4. Roby
  5. Francesco

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta tutti gli articoli dallaWindowsteca App per Android
+