Nokia fissa al 19 novembre la data dell’Assemblea degli Azionisti che dovrà ratificare l’accordo con Microsoft

Assemblea Straordinaria Nokia

Assemblea Straordinaria Nokia

Attraverso il proprio sito ufficiale, e con una email inviata agli azionisti, nella giornata odierna Nokia ha comunicato data e modalità con cui si svolgerà l’Assemblea Straordinaria che dovrà ratificare la proposta di acquisto della divisione Devices & Services da parte di Microsoft annunciata il 3 settembre scorso. L’appuntamento per i partecipanti è stato fissato per il 19 Novembre ad Espoo (Finlandia) a partire dalle 14,00 ora locale. Coloro i quali vogliano partecipare all’assemblea, e al successivo voto di ratifica, possono registrarsi accedendo a questa pagina.

L’esito della votazione non sembra così scontato, e il documentato diretto agli azionisti stilato dal Consiglio di Amministrazione ne è la prova. L’accordo è stato raggiunto, ma dovrà necessariamente essere approvato dall’Assemblea, come recita il CdA nella sua “Proposta” in cui raccomanda agli azionisti di esprimere il proprio voto favorevole.

Al momento c’è grande fermento in Nokia e in tutto ciò che ruota intorno all’azienda finlandese. A cominciare dal rialzo del titolo Nokia in borsa all’indomani dell’annuncio dell’accordo con Microsoft (titolo che continua ad apprezzarsi), passando dal congelamento di tutte le operazioni in agenda (vedi qui) fino ad arrivare alla speculazione di alcune aziende concorrenti. Come l’attacco di Tim Cook, CEO di Apple, che non ha perso occasione per criticare Nokia e Microsoft, memore, forse, di alcune recenti stoccate pungenti provenienti dalla Finlandia. Cook ha commentato la mossa di Microsoft come il tentativo di imitare la strategia vincente di Apple con l’iPhone, non risparmiando Nokia, da prendere ad esempio come azienda di successo, decaduta a causa della propria incapacità di innovarsi, vero segreto per rimanere sulla cresta dell’onda.

Se l’Assemblea confermerà gli accordi che il Consiglio di Amministrazione ha concluso con Microsoft, il primo a rallegrarsene sarà Stephen Elop, attuale CEO di Nokia che alla chiusura dell’accordo rientrerà in Microsoft, come responsabile della divisione smartphone, con in tasca un ricco bonus di 18,8 milioni di Euro: 5,65 da Nokia e 13,17 da Microsoft.

Insomma, la carne al fuoco è tanta, ma la sensazione è che fino al 19 Novembre Nokia rimarrà in standby, in una sorta di limbo dove molte decisioni verranno rimandate, in attesa di conoscere il proprio destino e da lì ripartire e preparare le strategie per il futuro: nella remota eventualità che l’assemblea bocci il piano preparato dai vertici di Nokia e Microsoft ne vedremo delle belle. Magari che Android arrivi sui device finlandesi, ad esempio. Certo è che in quel caso Elop si porterebbe il peso di un fallimento sulle spalle, che potrebbe pregiudicarne il futuro da manager, e Microsoft si troverebbe a ripensare tutta la propria strategia nel settore dei device mobili.

Scopri le offerte

52 Commenti

  1. filippo
    • Pino
    • cristian
  2. Mario
    • nerchiaman
      • Stefano D.
      • Mario
    • venetasoft
    • andrea lumia 925:)
    • Mike
  3. Altir
  4. A.
  5. tonio00
  6. nuccio
  7. mirko
    • checco
      • mirko
    • andrea lumia 925:)
  8. Cristian
    • Fabryyy
      • denni1327
  9. lucaregini98
  10. nuccio
  11. Smaldolebon
  12. dR
  13. Pino
  14. matteo
  15. Giulio 9826
  16. Altir
    • Yari90
      • Altir
  17. Giampiero Belardinelli
    • matteo
    • denni1327
  18. Dexter01
  19. NoName
    • Max
  20. roby045
  21. wolf
    • NoName
  22. Clemente
    • Cristian
      • NoName
  23. Lazzajr
  24. Max
  25. Mattia
  26. Smaldolebon
  27. Smaldolebon
  28. Smaldolebon
  29. ale
  30. s_hornet79
  31. Paolo 800

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+