Tablet-PC o Phablet? Qual è la scelta migliore per la produttività mobile all’interno dell’ecosistema Windows?

Acer Iconia W3

Acer Iconia W3

Toccare i pixel con la freccina del mouse oppure toccare lo schermo con le dita? In estrema sintesi è questa la difficile convergenza che sta bloccando un po’ la crescita (comunque incoraggiante) di Windows 8. Un sistema operativo che quando utilizzato con il mouse ha un chiaro richiamo al mondo enterprise desideroso di essere produttivo senza stravolgere le proprie abitudini.

Al contrario, se ci sono periferiche hardware che dispongono della tecnologia touch, i tablet, gli utenti sanno cosa aspettarsi: una Startscreen progettata proprio per l’utilizzo con le dita e delle applicazioni che anziché essere produttive sono spesso e volentieri pensate per la fruizione dei contenuti (difficilmente su un PC ce la prenderemmo se dovesse mancare l’app facebook o Youtube).

A ben vedere questo è il ruolo che oggi hanno gli smartphone: lettura delle notifiche e navigazione web sono ormai quotidianità (appunto fruizione di contenuti). Inoltre, il mercato conscio di alcune pecche degli smartphone ha spinto nella direzione dei cosiddetti Phablet: dispositivi che sono poco smartphone e molto tablet per dimensioni ma poco tablet-PC e molto smartphone per funzionalità.

Eppure l’esigenza produttività e mobilità è veramente molto avvertita per chi si trova spesso a viaggiare: anche se non abbiamo dati da condividere è ormai noto che i produttori di PC si sono tutti mossi nella direzione degli ultrabook, dei PC portatili dalle dimensioni ridotte che mantengono form factor e caratteristiche dei PC tradizionali come per esempio il touch-pad.

Detto questo, sarà mica che anziché una morte di Windows 8 è giunta già la fine del (sogno) tablet-pc? Sostituito appunto dall’idea di phablet molto più vicino alle reali esigenze dell’utente medio e dall’ultrabook per quanto riguarda l’utenza business?

A margine della questione rientra l’attuale strategia di Nokia che fino ad ora non ha lanciato alcun tablet mentre sembra più interessata ad entrare nel segmento dei Phablet, come abbiamo visto ultimamente con le indiscrezioni trapelate del Nokia Lumia 1520. Del resto Stephen Elop ha sempre dichiarato che un tablet sarà presentato solo quando sarà potrà offrire qualcosa di innovativo e diverso dalla concorrenza, e a quanto pare in Nokia lo stanno ancora cercando…

La titubanza di Nokia nel guardare al mercato tablet appare giustificabile da un punto di vista di economico/tecnico, ma se la si guarda da un altra prospettiva sembra quasi di rivivere la situazione creatasi in seguito all’annuncio di iPhone, con la dirigenza che resta ferma a guardare mentre la concorrenza avanza ogni giorno di più (fino a quando sarà troppo tardi).

Voi cosa ne pensate a riguardo?

Scopri le offerte

37 Commenti

  1. tonio00
  2. dave
  3. Daniele
    • argon
      • glaciaus
        • lumia610bledi
  4. venture73
    • Roberto
  5. riamsu
    • Matteo
  6. bubu
    • RiccardoR93
  7. marco
  8. Antonio
    • Fabryyy
  9. Giacomo
  10. Mattia
  11. phede86
    • phede86
  12. Diego
    • Roby
  13. marco
    • Matteo
      • marco
  14. alberto
  15. matteo19982907
    • Diego
      • Ale
  16. Soby
  17. jorge
  18. matteo19982907
  19. andrea lumia 925:)
  20. tulipanonero90
  21. Gabriele Lena Bisco
    • Daniele
  22. Toto
  23. Andrea

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+