IFA 2015, Acer e Asus presentano le proprie soluzioni di dispositivi dedicati al gaming

Con il mercato dei PC che continua la sua inesorabile discesa, l’interesse dei produttori verso i dispositivi dedicati al gaming cresce sempre di più. E’ vero, i gamers spesso sono un obbiettivo facile perché spendono e sono disposti a rinnovare spesso i loro dispositivi. In particolare una buona fetta dei giocatori hardcore (circa il 44%) è composto dai cosiddetti “Enthusiast”, cioè coloro i quali hanno un’attenzione quasi maniacale per le prestazioni e sopratutto per l’estetica e lo stile. Per queste ragioni diverse aziende note per lo più per la produzione di computer, tra cui Acer e Asus, hanno deciso di investire parte delle proprie risorse in questo florido mercato lanciando nuovi prodotti dedicati ai videogiocatori.

IFA 2015, che chiuderà i battenti domani 9 settembre, è stata ancora una volta una vetrina importante per la presentazione di questo tipo di dispositivi. Ad esempio, Acer ha svelato la sua nuova linea Predator che comprende:

Predator 17 e Predator 15: notebook con supporto a Predator FrostCore e cioè la possibilità di sostituire l’unità ottica con una terza ventola per abbassare temperatura di CPU e GPU. Il dispositivo è dotato di Intel Core i7-6700HQ di 6^ generazione, scheda grafica NVIDIA GeForce GTX980, fino a 32 GB di memoria DDR4 e unità a stato solido NVMe PCIe da 512 GB (solitamente riservate a computer enterprise). Include inoltre fino a quattro altoparlanti e due subwoofer per 12 watt di audio cristallino e bassi potenti, e Killer DoubleShot Pro che consente alle connessioni Ethernet e Wi-Fi di lavorare assieme per massimizzare la velocità.

Predator 8: tablet con display da 8 pollici da 1920×1200 pixel, Processore Intel Atom x7, Android 5.1 e tecnologia Wireless 2×2 MIMO per connessioni internet alla massima velocità. Dispone inoltre di
Predator Quadio, una combinazione di quattro altoparlanti frontali e suono virtual surround, e di Predator TacSense che fornisce un “ccitante” feedback tattile. Sottile e leggero, il Predator 8 è spesso solo 8,7 mm e pesa appena 350 grammi, il che lo rende estremamente portatile e facile da maneggiare con una o due mani

Predator G6 e G3: PC desktop caratterizzati da un design aggressivo e da processori Intel Core di 6^ generazione, fino a 64 GB di memoria DDR4 e scheda grafica NVIDIA GeForce GTX. Il Predator G6 è caratterizzato dal “One-Punch Overclocking”, che può sfruttare pienamente il potenziale della macchina con la semplice pressione di un tasto, mentre entrambi i desktop dispongono della funzionalità Acer IceTunnel, un sistema termico che ottimizza il flusso dell’aria e dissipa il calore interno in maniera più efficiente.

Sul versante Asus la risposta si chiama ROG (Republic of Gamers), gamma ad alte prestazioni che includerà due nuovi notebook:

ROG GX700: notebook da 17 pollici dotato del nuovo processore quad-core overcloccato della serie “K” mobile di Intel Skylake, display 4K e soprattutto del sistema di raffreddamento a liquido. Come è possibile vedere dalle immagini non è il massimo della portabilità, ma il sistema potrà essere staccato nel caso non si necessiti del massimo delle prestazioni. Ne sapremo di più verso la fine dell’anno, ma non dovrebbe costare meno di 1500,00 Dollari.

ROG G752: Windows 10 preinstallato, processore Intel Skylake Core i7, accoppiato ad una GPU Nvidia GTX 980M. Display da 17 pollici con risoluzione fino a 3840×2160 pixel. Tastiera retroilluminata con anti-ghosting, Thunderbolt 3 e USB Type-C. Asus ROG G752 sarà disponibile in tre colori, rame plasma, titanio e rosso lava, entro la fine dell’anno, con un prezzo intorno ai 1500 dollari.

ROG Swift PG348Q: monitor con display curvo dotato di un pannello IPS (8bit+Hi-FRC) da 34 pollici con risoluzione 3440 x 1440 pixel (formato 21:9) e tecnologia Nvidia G-Sync, refresh rate massimo di 100 Hz e angolo di visione in orizzontale e verticale rispettivamente di 172 e 178 gradi. C’è ancora da aspettare per vederlo in commercio e conoscerne il prezzo.

Sebbene compagnie come HP e Dell possano ancora respirare grazie ad una consolidata presenza nel mercato business, Acer e Asus sono costrette a puntare tutte le loro fiches sul mercato consumer guardando agli hardcore gamers. E’ vero. Le nuove DirectX 12 e i processori Intel Skylake rappresentano un’opportunità, ma sappiamo bene come i videogiocatori siano spesso perfettamente in grado di assemblare per proprio conto gaming PC di alto livello e a costi spesso inferiori rispetto ai sopracitati “bolidi”.

Voi che ne pensate? Farete un pensierino ai nuovi Predator o GX700 sopracitati oppure assemblerete la vostra macchina da gioco?

Scopri le offerte

28 Commenti

  1. ☏ Thomas
    • ☏ Emy1520
  2. ☏ Thomas_630
  3. ☏ dom630
  4. ☏ miki
    • ☏ Emy1520
  5. ☏ paolo925
    • ☏ Schaduw_735
      • ☏ paolo925
    • ☏ Gabry925
      • ☏ Gabry925
  6. ☏ Gionata mummia 800
    • ☏ Gabry925
  7. ☏ omegajapan
  8. ☏ Jack
  9. ☏ Andr3a
    • ☏ morez
      • ☏ Jack
    • ☏ Eduardo
      • ☏ Andr3a
        • ☏ MirkoGrunge
    • ☏ paolo925
    • ☏ Andrew_930~1520
  10. ☏ morez
    • ☏ Andrew_930~1520
  11. ☏ lumia 1020
  12. ☏ uzumaki_920

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+