Dettagli sul sistema di raffreddamento a liquido di Surface Pro 4 (e Lumia 950 e 950 XL)

Forse non tutti sanno che il Surface Pro 3 è dotato di un sistema di raffreddamento a liquido che permette di mantenere bassa la temperatura dei suoi componenti interni (processore in primis). Sul nuovo Surface Pro 4 annunciato due giorni fa da Microsoft, tale sistema è stato migliorato e grazie a Sean Org, ingegnere di EMI Consulting e utente Surface, possiamo fornirvi alcuni dettagli sulla suo funzionamento ed evoluzione.

Il sistema di raffreddamento liquido di Surface Pro 3 è basato su un circuito a ferro di cavallo (vedi qui) che porta il liquido dalla zona del processore, dove viene vaporizzato dal calore, fino alle ventole che ne garantiscono il raffreddamento. Sebbene il sistema garantisca raffreddamento anche per lunghi periodi di attività intensiva, il calore viene concentrato in una parte del dispositivo, nell’angolo superiore destro.

Per questo motivo Microsoft ha migliorato il sistema creando 2 differenti circuiti. Come è possibile vedere nell’immagine qui sotto, dal processore partono due tubi distinti che portano ad un piatto di raffreddamento posizionato sotto la kickstand e alla ventola posta nell’angolo. Entrambi i circuiti restituiscono liquido condensato, ma il 60% del calore finisce sotto la kickstand ed il 40% alla ventola permettendo quindi una migliore distribuzione del calore all’interno del dispositivo. Inoltre per le operazioni quotidiane più leggere, come la navigazione web, il piatto di condensazione garantisce il supporto necessario facendo in modo che la ventola si attivi solo saltuariamente quando è richiesto un maggiore sforzo del processore.

sistema di raffreddamento a liquido di Surface Pro 4

sistema di raffreddamento a liquido di Surface Pro 4

Generalmente i sistemi di raffreddamento a liquido dei PC, utilizzati per lo più dai gamers e dai nerd sui PC Desktop, sono più complessi e costituiti da varie componenti hardware tra cui tubi, pompe, radiatori e raccordi. Ovviamente su un dispositivo sottile e potatile come il Surface tutto questo è improponibile pertanto la soluzione adottata da Microsoft risulta essere, al momento, quella più efficace per tenere basse le temperature.

Anche i Lumia 950 e 950 XL hanno un sistema di raffreddamento a liquido. E’ stato adottato per evitare surriscaldamenti elevati dei rispettivi processori Snapdragon 808 e 810 che in altri dispositivi della concorrenza hanno creato problemi in tali circostanze. Questa tecnologia non è stata illustrata nei dettagli da Microsoft ma potrebbe avere un funzionamento simile a quello del Surface, con un piccolo circuito di tubi collegati ad un condensatore attraverso cui “scorre” del liquido allo stato gassoso per la dissipazione del calore.

Di seguito un video che mostra alcuni componenti interni del nuovo Surface Pro 4 tra cui quelli che compongono il sistema di raffreddamento a liquido.


Scopri le offerte

46 Commenti

  1. ☏ DamianoAurelio
  2. trigal
    • ☏ Kevin
      • ☏ irko830
        • ☏ Kevin
          • ☏ irko830
      • trigal
    • ☏ sil
      • trigal
      • ☏ idrolitina
    • ☏ aldone920
      • trigal
  3. ☏ kakkolamalefika
    • ☏ Marco Zamboni
    • trigal
  4. ☏ andre
  5. ☏ rorschach
    • Alessio (oissela)
      • ☏ rorschach
        • Alessio (oissela)
          • ☏ rorschach
      • ☏ Panda635
    • trigal
      • ☏ rorschach
  6. ☏ marcoesse L.930
    • ☏ Francesco
  7. ☏ paolo925
    • Alessio (oissela)
    • ☏ GeordieLumia920
      • ☏ DamianoAurelio
  8. ☏ Ambro94
  9. ☏ Ale NOKIA 909
    • Orpos
  10. ☏ Michele
    • ☏ irko830
    • ☏ irko830
      • ☏ idrolitina
        • idrolitina
        • ☏ rorschach
          • ☏ idrolitina
  11. ☏ IIIikeX
  12. ☏ cuocoloco
    • ☏ DamianoAurelio
      • ☏ rorschach
  13. ☏ Raf
  14. ☏ Schaduw_735

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+