Microsoft adotterà server basati su architettura ARM nei propri datacenter dedicati ai servizi cloud

Datacenter Microsoft

Datacenter Microsoft

Prossimamente Microsoft farà uso di server basati su architettura ARM all’interno dei propri datacenter dedicati ai servizi cloud. Questo è quanto avrebbe dichiarato Jason Zander, Vice Presidente della divisione Cloud Computing di Microsoft, in una recente intervista rilasciata alla testata giornalistica Bloomberg.

Per chi si intende di sistemi informatici o opera nel campo dell’IT si tratta di una “notizia bomba” in quanto sancisce la fine del lungo sodalizio esclusivo tra Microsoft e Intel, e apre nuovi e interessanti scenari nel mondo del cloud computing. Infatti, finora quasi tutte le infrastrutture e i server cloud dell’azienda di Redmond hanno fatto uso di tecnologie e processori prodotti da Intel e questa scelta di passare alla concorrenza (i processori ARM che saranno utilizzati sono di Qualcomm e Cavium) potrebbe invogliare anche altre aziende a fare altrettanto: se Microsoft cambia il suo fornitore storico di server ci saranno valide ragioni!

Tutto ciò in Microsoft ha il nome in codice “Project Olympus” ed è stato deciso per ridurre i costi, aumentare la flessibilità e rimanere competitivi con Amazon oltre che con Google. Sui nuovi server con processore ARM installati nei datacenter di Microsoft girerà una versione di Windows 10 Server sviluppata e ottimizzata per garantire le migliori prestazioni agli utenti e alle aziende che vi accederanno e la maggiore efficienza energetica.

In risposta a questa mossa, Intel ha diffuso una nota sostenendo che i propri processori Xeon “continueranno a fornire le migliori prestazioni” nei server dedicati ai servizi cloud ma nonostante ciò comprende la decisione dei propri clienti di valutare proposte alternative. In pratica i vertici di Intel al momento non si mostrano preoccupati da questa scelta di Microsoft, probabilmente perchè si sentono forti della loro leadership nel settore dei microprocessori e ritengono che gli effetti negativi sul proprio business saranno lenti a venire.

Noi, dal basso delle nostre conoscenze e competenze, diciamo che Intel dovrebbe invece preoccuparsi, e non poco! Soprattutto se si considera che il mercato dei PC, dove ha il monopolio, è in costante declino e che Microsoft ha già espresso l’intenzione di portare Windows 10 sui dispositivi ARM per il mercato consumer. Voi cosa pensate di questa storia? Dite la vostra nei commenti.

Scopri le offerte

17 Commenti

  1. ☏ Eduardo950XL
    • ☏ Eduardo950XL
      • ☏ Frenk950
    • ☏ uranh
  2. ☏ EnzoT
  3. ☏ Luigi.950.By.Canada
  4. ☏ Luigi.950.By.Canada
  5. ☏ Crystal Dragon
  6. ☏ mariolino
    • Alessio (oissela)
      • ☏ Gianmarc0
        • ☏ Crystal Dragon
  7. ☏ albahome lumia 650 white
    • ☏ albahome lumia 650 white
  8. ☏ darkglobe
  9. ☏ Matteo950ds
  10. ☏ Fabrizio

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+