Il “dispositivo mobile definitivo” potrebbe ispirarsi al Microsoft Courier (un vecchio progetto di taccuino digitale)

Brevetto Microsoft

Brevetto Microsoft

In mancanza di notizie interessanti e concrete sul mondo Windows torniamo, ancora una volta, a parlare del fantomatico “dispositivo mobile definitivo” di Microsoft e ad immaginare come sarà e cosa potrebbe offrire.

Secondo alcune indiscrezioni ottenute da Zac Bowden e condivise sul sito WindowsCentral.com, il suddetto dispositivo sarebbe un tablet pieghevole pensato per unire le tipiche funzioni di uno smartphone a quelle di un mini PC portatile con schermo touch. Con una forma a libro ispirata al Microsoft Courier (il taccuino digitale che l’azienda di Redmond aveva progettato circa 8 anni fa e successivamente accantonato, vedi video a fine articolo), si trasformerebbe in un tablet quando viene completamente aperto e in uno smartphone quando ripiegato.

Grazie a Windows 10 basato su Windows Core OS e interfaccia CShell, questo dispositivo offrirebbe tutte le funzioni che conosciamo e abitualmente utilizziamo sui nostri PC, tra cui lo Start Menu, ma quelle legate a Windows Ink e all’uso della digital pen (che dovrebbe essere fornita a corredo) saranno maggiormente valorizzate e messe in primo piano per consentire all’utente di godere della migliore user experience.

Molto probabilmente il processore di questo dispositivo sarà basato su architettura ARM per offrire, come già vi avevamo detto in precedenti articoli, un’autonomia energetica di lunga durata ma anche, in teoria, per far girare i software Win32 grazie alla collaborazione tra Microsoft e Qualcomm e all’eventuale impiego dei SoC Snapdragon di ultima generazione. Inoltre, la dotazione hardware potrebbe anche includere alcune componenti dedicate alla visualizzazione di ologrammi.

Holographic Display

Holographic Display

Sempre secondo le indiscrezioni trapelate, con questo mini tablet pieghevole Microsoft vorrebbe proporre sul mercato una nuova categoria di dispositivi capace di ispirare le aziende OEM partner così com’è successo con i PC della gamma Surface. Se mai vedrà la luce, infatti, l’azienda di Redmond non lo presenterà come il suo nuovo smartphone bensì come un strumento per l’accesso in mobilità ai propri servizi per lo più dedicato all’utenza business (e dunque con un eventuale prezzo di vendita elevato e in linea con quello dei dispositivi Surface più potenti).

Ovviamente, basandosi su indiscrezioni, tutto quello che avete appena letto potrebbe essere smentito o diverso dalla realtà. Ma nel caso fosse vero, e non ci saranno ripensamenti da parte dei vertici di Microsoft, cosa ne pensate? Diteci la vostra nei commenti dopo aver riprodotto il video qui sotto che illustra il funzionamento di quello che doveva essere il Microsoft Courier nel 2009, ma che non fu…


Scopri le offerte

31 Commenti

  1. ☏ metacorporeo
  2. ☏ boboarenella
    • ☏ cuspide2000
      • Paolo
    • ☏ antonio
  3. ☏ fabio
  4. yepp
    • simo
  5. ☏ nic666
  6. ☏ sarosea
    • ☏ Giancarlo1972
  7. ☏ cuspide2000
  8. ☏ vinilic
  9. ☏ Carlo Gamna
  10. ☏ Lakko
  11. ☏ animanera
  12. ☏ gilberto6666
    • ☏ DreT
  13. ☏ Max@68
  14. ☏ Giancarlo1972
    • ☏ zio983
  15. ☏ devilex
  16. ☏ mauro
  17. Federico
  18. ☏ naumor71
  19. ☏ Nikozeta
  20. ☏ Ettore
  21. ☏ Vito
  22. ☏ Vito
  23. ☏ Vito
  24. ☏ alexel

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+