Microsoft ammette la presenza di un bug sulla localizzazione

Dopo l’accusa e la successiva smentita, Microsoft ha individuato un bug che invierebbe le informazioni di localizzazione dall’applicazione fotocamera anche senza l’autorizzazione dell’utente. Questo bug sarebbe stato eliminato con la versione Mango da poco rilasciata.

Autorizzazione Fotocamera

Autorizzazione Fotocamera

Il comunicato Microsoft recita:

“We have identified an unintended behavior in the Windows Phone 7 software that results in information about nearby Wi-Fi access points and cell towers being periodically sent to Microsoft when using the Camera application, and, for phones that are configured for US-English, when using the phone’s voice command features (such as “Find Pizza”). For the Camera, the software bug results in the behavior even where you have disabled geo-tagging photos in the Camera application.”

Impossibile sapere se si trattava realmente di un bug e a Redmond non ne fossero davvero consapevoli, o se questa è solo una scappatoia per mettere una toppa senza risultare colpevoli. In ogni caso il problema è risolto, quindi possiamo stare tutti tranquilli.

Anzi, potremo, visto che un bug simile è presente nell’hub Io, che ha lo stesso tipo di problema. Senza chiedere l’autorizzazione, vengono inviate informazioni sulla posizione degli access point e delle celle telefoniche a noi vicine. Questo bug ancora non è stato risolto, ma Microsoft ci sta lavorando.

via

Scopri le offerte

Aggiungi un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi e commenta gli articoli di Windowsteca dalla nostraApp per Android e Windows Phone
+